Degustazioni vini Ancestrali con cena a buffet – Modena (MO)

Lunedì 17 ottobre 2011

Vino a Manovella
Via del Carmine 3
Modena (MO)

Saranno presenti i seguenti produttori :

AZ.AGRICOLA PALTRINIERI
AZ.AGRICOLA CA’ DE NOCI
CANTINA DELLA VOLTA
CANTINA FRANCESCO BELLEI
AZ.AGRICOLA VITTORIO GRAZIANO
AZ.AGRICOLA BONI LUIGI
AZ.AGRICOLA BALUGANI ROBERTO
AS.AGRICOLA OGNIBENE LUIGI
CANTINA CHIARLI
AZ.AGRICOLA VIGNETO SAETTI

Ingresso 25 €

Info e prenotazioni
Tel 059 8753023
E-Mail vinoamanovella@libero.it

Bollicine e Pesce – Roma (RM)

Venerdì 7 ottobre 2011

Tannino enobaristorante

Via di Santa Maria Goretti, 7

Roma (RM) 

Gli Eventi del Gusto è la nuova proposta della stagione di Tannino.

La cena degustazione prevede la preziosa presenza della Sommelier Master Class Simona Fanini che presenterà e spiegherà in maniera precisa l’argomento della serata e guiderà la degustazione dei vini e l’interessante abbinamento con il cibo.

 

Menù degustazione Bollicine & Pesce

Antipasto: Entrée a sorpresa dello Chef

Vino : Prosecco di Valdobbiadene Extra Dry – Le Vigne di Alice

Primo piatto: Linguine di Gragnano al Pesce Spada Capperi e Olive nere

Vino : Spumante For England 2000 – Contratto (Piemonte)

Secondo piatto : Tortino dorato di Salmone Norvegese e Cernia con Fagiolini

Vino : Champagne Rosé – Pannier

Dessert : Coppa mista di Gelato artigianale di nostra produzione

Pane e Acqua sono inclusi.

Prezzo € 33,00 a persona

 

Solo con prenotazione telefonica entro mercoledì 5 ottobre al numero 06.86.20.83.87

 

Inizio cena ore 21, si richiede puntualità.

 

Children in Time

L’associazione Children in Time nasce nel 2009 e comincia la propria attività nel 2010.

Lo scopo dell’associazione é quello di raggruppare tutte le persone amanti della musica rock (dagli anni ’60 / ’70 a oggi); uniti non solo dalla passione per questo genere musicale ma anche dalla voglia di creare occasioni in cui poterla ascoltare e vivere.

Medaglioni di Agnello con millefoglie di Verza e salsa al vino rosso – Achille Villani – Bologna

 Medaglioni di Agnello con millefoglie di Verza e salsa al vino rosso – Achille Villani – Bologna

Ingredienti
mezzo kg. di polpa di agnello
mezzo kg di verza
vino rosso
aceto balsamico
senape in grani
coriandolo in grani
sale
burro maneggiato alla farina

Preparazione
Tritate la carne di agnello (possibilmente da un animale di piccola taglia), insaporitela con sale grosso, poco rosmarino tritato, 3/4 grani  di  coriandolo pestato col batticarne.
Componete dei medalioni che cuocerete con poco olio extra vergine e mezzo bicchiere di vino rosso.
Tolti i medaglioni, introducete la verza tagliata finemente, poco sale, un cucchiaino di senape in grani. Fate saltare in padella, unite un cucchiaio di aceto balsamico, fate finire la cottura.
Tolta la verza, unite un bicchiere di vino rosso, fate sfumare ed unite uno/due cuchiaini di burro maneggiato (per il burro maneggiato fate     sciogliere 50gr  burro, a freddo unire un cucchiano di farina) impiattate, decorate con la salsina al vino rosso

Abbinamento: Barbera Frizzante dei Colli Bolognesi

Ian Anderson al Fillmore – Cortemaggiore (PC)

Sabato 24 settembre 2011

Uno dei pilastri del rock mondiale tornerà in Italia per un’unica data, al Fillmore, di Cortemaggiore, storico locale tra i più importanti d’Italia, che da quest’anno ha riaperto i battenti. Il tutto grazie agli sforzi dell’associazione senza scopo di lucro Children In Time.
Ore 21.00 – 23.30

Fillmore
Cortemaggiore (PC) 

L’associazione Children in Time nasce nel 2009 e comincia la propria attività nel 2010.

Lo scopo dell’associazione é quello di raggruppare tutte le persone amanti della musica rock (dagli anni ’60 / ’70 a oggi); uniti non solo dalla passione per questo genere musicale ma anche dalla voglia di creare occasioni in cui poterla ascoltare e vivere.

Grapperie Aperte degustazioni in tutta Italia

grapperie aperte  - visite.JPGDomenica  2 ottobre 2011

Comunicato stampa Istituto Nazionale Grappa

Grapperie Aperte degustazioni in tutta Italia

L’evento dedicato al distillato italiano per eccellenza giunge quest’anno all’ottava edizione

6 settembre 2011 – Il conto alla rovescia è già iniziato: manca meno di un mese all’annuale appuntamento con Grapperie Aperte, che il prossimo 2 ottobre taglia il traguardo dell’ottava edizione. Una kermesse dedicata al distillato italiano per eccellenza, dove i veri protagonisti insieme ai visitatori, saranno i produttori di grappa.

“Cresce in Italia la curiosità e l’interesse per il turismo esperienziale – afferma Cesare Mazzetti, Presidente dell’Istituto Nazionale Grappa – che per il suo “toccar con mano”, suscita maggiori emozioni. L’obiettivo di ING per Grapperie Aperte è proprio questo, ovvero trasferire emozioni attraverso la scoperta della Grappa, nei suoi aspetti produttivi, storici e culturali. Il suo essere un vero e proprio inno all’italianità, rende i consumatori sempre più interessati a conoscere questo distillato, e il 2 ottobre lo potranno fare visitando le Grapperie Aperte in tutta Italia, tra degustazioni ed eventi ad hoc. Sarà interessante documentarsi su come nasce la grappa, ma anche scoprire che ogni distilleria ha un suo alambicco, alcuni antichi e altri moderni, tutti diversi l’uno dall’altro, e ciascuno che infonde una propria, speciale caratteristica al distillato che ne esce.”.

Grapperie Aperte è dunque una straordinaria occasione per conoscere meglio e apprezzare il distillato italiano più famoso del mondo in tutti i suoi aspetti, compresi quelli più tecnici della lavorazione. Forti del crescente consenso di pubblico, che ha caratterizzato le precedenti sette edizioni, i soci dell’Istituto Nazionale Grappa sono da mesi al lavoro per garantire ai visitatori un’ampia varietà di eventi collaterali che faranno da cornice alle degustazioni durante tutta la giornata. Dagli abbinamenti con il cioccolato e con le praline realizzate in real time da famosi cioccolatieri e pasticcieri, alle degustazioni accompagnate da sigari toscani o da piatti a base di formaggio; dai seminari sul tema del “bere consapevole” tenuti da barman e sommelier alla visita di mostre a tema su alambicchi, turbine e tutto ciò che racconta storia e cultura della grappa. A tal proposito, proprio in occasione di Grapperie Aperte sarà inaugurato a Schiavon (VI) un Museo della Grappa.

Infine, in alcune distillerie l’ottava edizione di Grapperie Aperte si tingerà di rosa, con gli incontri organizzati insieme alle Donne della Grappa per festeggiare i 10 anni dell’Associazione.

Ufficio Stampa
Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini
Tel. 335 6130800 Email: marte.comunicazione@gmail.com,
www.istitutonazionalegrappa.org

Il Centro di crisi per bambini San Pietroburgo

Assieme ai fratelli della Chiesa Ortodossa e’ stata costituita un’Associazione, “Il Centro di crisi per bambini”, che ha in attività un “Telefono di fiducia”, presso il quale si raccolgono i segnali di disagio delle famiglie, genitori e ragazzi, e dove si cerca di prevenire il peggioramento di situazioni a rischio; un “Centro diurno” presso i quali i bambini più piccoli (fino ai dodici anni) e i ragazzi più grandi (fino ai diciassette anni) hanno la possibilità di trascorrere il pomeriggio (al caldo!) svolgendo attività di animazione e di formazione, nonché di recupero scolastico.
Si cerca anche, là dove è possibile, di lavorare con i genitori per rimuovere quei problemi che hanno portato questi ragazzi a vivere abbandonati in strada.
Attiva è anche una “Mensa” dove i ragazzi si possono sfamare quotidianamente

Sui problemi dei ragazzi abbandonati è stato anche aperto il seguente “Sito Internet” http://wwwbesprizornik.spb.ru.
Nell’ottobre 2004 è partita una “Scuola mobile”, per offrire il recupero scolastico di anni persi sulla strada a quei ragazzi che desiderano riprendere lo studio.
Dal gennaio 2005 e’ stato aperto un “Albergo notturno” capace di ospitare ragazzi senza casa che intendono tornare a condurre, o iniziare, una vita normale, abbandonando la strada.
Mentre dal settembre 2006 e’ stato avviato un “Centro della famiglia” per aiutare le famiglie in difficolta’ e prevenire il disagio nei minori.
In questo “Centro della famiglia” e’ attivo una sorta di consultorio familiare nel quale, tra l’altro, si offrono consulenze anche a quei genitori russi che desiderano adottare o prendere in affido uno di quei 700.000 minori che vivono negli orfanotrofi.
Inoltre, vi e’ una ‘Scuola genitori’ per coloro che hanno un figlio adolescente e si tenta anche di costruire una ‘cultura della famiglia’ infondendone i valori nella societa’ attraverso l’organizzazione di convegni e conferenze.
Un gruppo di genitori, invece, si ritrova per superare il grave lutto che li ha provati: la perdita di un figlio.
Da qualche anno vi e’ un progetto, lo “Spazio della gioia” per l’animazione del tempo libero dei ragazzi autistici e delle loro famiglie e dal settembre 2008 e’ attivo un “Laboratorio” per offrire loro una attivita’ lavorativa protetta.
Nell’aprile dell’anno 2009 e’ stato avviato un progetto di servizio presso l’Ospedale pediatrico N. 5 di San Pietroburgo per stare accanto ai bambini che spesso sono costretti a passare in solitudine la loro degenza ospedaliera.

Al “Centro di crisi per bambini”, si sta riorganizzando ora il servizio psicologico e sociale operante trasversalmente in tutti i settori (telefono e centri diurni).
Si sta progettando anche l’apertura di una casa-famiglia per i ragazzi autistici e diversamente abili e si guardano con interesse anche altri campi sociali particolarmente bisognosi del nostro aiuto verso cui eventualmente dirigere l’attenzione: anziani, ammalati di AIDS e tossicodipendenti, in particolare.
A tale proposito e’ stata aperta nel novembre del 2009 una casa di accoglienza per i bambini sieropositivi, dai zero ai cinque anni, e per bambini della stessa eta’ che hanno subito violenze o sono stati abbandonati dai genitori.
Nell’aprile del 2011 e’ stata avviata una attivita’ di ‘Doposcuola’ per quei ragazzi che non hanno la possibilita’ economica di avere un sostego scolastico e, comunque, per ragazzi che rischiano di cadere in devianze e dipendenze.

Frate Stefano Invernizzi, francescano
(bratstefano@rambler.ru)

P.s.: puoi sostenere economicamente le attività di Bratskij mir e dei Frati Minori di San Pietroburgo inviando offerte a:

– Bonifico Bancario intestato a: PROVINCIA DI LOMBARDIA S. CARLO BORROMEO DEI FRATI MINORI INTESA SAN PAOLO filiale 2109 Corso Buenos Aires, 92 – 20124 Milano Iban IT04 G030 6909 4651 0040 6831 086
– Conto Corrente Postale intestato a: CURIA PROVINCIALE DEI FRATI MINORI VIA CARLO FARINI, 10 – 20154 MILANO Iban IT 59 J 07601 01600 000029396207

Indispensabile e’ in entrambi i casi segnalare la causale di versamento: Bratskij mir e specificare l’intenzione delle offerte (Centro di crisi per bambini di strada)

Mantovana Cantina Reale e Centro di crisi per bambini

L’iniziativa e’ promossa dalla mantovana Cantina Reale dei fratelli Boselli  a sostegno del ‘Centro di crisi per bambini’ di San Pietroburgo (Russia). Il Rubino Balasso prodotto da Cantina Reale, e’ il tipico vino mantovano ottenuto dall’insieme di Merlot, Cabernet, Sangiovese e Molinara. E’ un vino semplice dal colore rosso rubino, tendente al cerasuolo con la maturazione; profumo vinoso, delicato, gradevole, molto elegante; sapore asciutto, armonico. Adatto per carni rosse, salami crudi, minestre robuste, pesce d’acqua dolce fritto e stufati. Ha una gradazione di 12,5 %. Per ogni bottiglia venduta di Rubino Balasso o di altri vini da loro prodotti, Cantina Reale donera’ 50 centesimi di euro al ‘Centro di crisi per bambini’ di San Pietroburgo. L’iniziativa e’ valida per tutto il 2011. Ogni bottiglia di Rubino Balasso e’ venduta ad euro 4,50 compresa la consegna in Italia. Per gli altri vini consultare il listino e la carta dei vini di Cantina Reale. Una confezione di vini, puo’ essere un gradito regalo natalizio che ha in piu’ il valore della solidarieta’. Per ordinazioni e informazioni rivolgersi direttamente alla Cantina indicando l’inziativa ‘RUSSIA’.

Cantina Reale
Via Mozambano, 34
46049 Volta Mantovana (Mantova)
tel. 39 0376 83409
info@cantinareale.it
www.cantinareale.it

CENTRO DI CRISI PER BAMBINI
San Pietroburgo

Assieme ai fratelli della Chiesa Ortodossa e’ stata costituita un’Associazione, “Il Centro di crisi per bambini”, che ha in attività un “Telefono di fiducia”, presso il quale si raccolgono i segnali di disagio delle famiglie, genitori e ragazzi, e dove si cerca di prevenire il peggioramento di situazioni a rischio; un “Centro diurno” presso i quali i bambini più piccoli (fino ai dodici anni) e i ragazzi più grandi (fino ai diciassette anni) hanno la possibilità di trascorrere il pomeriggio (al caldo!) svolgendo attività di animazione e di formazione, nonché di recupero scolastico.
Si cerca anche, là dove è possibile, di lavorare con i genitori per rimuovere quei problemi che hanno portato questi ragazzi a vivere abbandonati in strada.
Attiva è anche una “Mensa” dove i ragazzi si possono sfamare quotidianamente.
Sui problemi dei ragazzi abbandonati è stato anche aperto il seguente “Sito Internet” http://wwwbesprizornik.spb.ru.
Nell’ottobre 2004 è partita una “Scuola mobile”, per offrire il recupero scolastico di anni persi sulla strada a quei ragazzi che desiderano riprendere lo studio.
Dal gennaio 2005 e’ stato aperto un “Albergo notturno” capace di ospitare ragazzi senza casa che intendono tornare a condurre, o iniziare, una vita normale, abbandonando la strada.
Mentre dal settembre 2006 e’ stato avviato un “Centro della famiglia” per aiutare le famiglie in difficolta’ e prevenire il disagio nei minori.
In questo “Centro della famiglia” e’ attivo una sorta di consultorio familiare nel quale, tra l’altro, si offrono consulenze anche a quei genitori russi che desiderano adottare o prendere in affido uno di quei 700.000 minori che vivono negli orfanotrofi.
Inoltre, vi e’ una ‘Scuola genitori’ per coloro che hanno un figlio adolescente e si tenta anche di costruire una ‘cultura della famiglia’ infondendone i valori nella societa’ attraverso l’organizzazione di convegni e conferenze.
Un gruppo di genitori, invece, si ritrova per superare il grave lutto che li ha provati: la perdita di un figlio.
Da qualche anno vi e’ un progetto, lo “Spazio della gioia” per l’animazione del tempo libero dei ragazzi autistici e delle loro famiglie e dal settembre 2008 e’ attivo un “Laboratorio” per offrire loro una attivita’ lavorativa protetta.
Nell’aprile dell’anno 2009 e’ stato avviato un progetto di servizio presso l’Ospedale pediatrico N. 5 di San Pietroburgo per stare accanto ai bambini che spesso sono costretti a passare in solitudine la loro degenza ospedaliera.

Al “Centro di crisi per bambini”, si sta riorganizzando ora il servizio psicologico e sociale operante trasversalmente in tutti i settori (telefono e centri diurni).
Si sta progettando anche l’apertura di una casa-famiglia per i ragazzi autistici e diversamente abili e si guardano con interesse anche altri campi sociali particolarmente bisognosi del nostro aiuto verso cui eventualmente dirigere l’attenzione: anziani, ammalati di AIDS e tossicodipendenti, in particolare.
A tale proposito e’ stata aperta nel novembre del 2009 una casa di accoglienza per i bambini sieropositivi, dai zero ai cinque anni, e per bambini della stessa eta’ che hanno subito violenze o sono stati abbandonati dai genitori.
Nell’aprile del 2011 e’ stata avviata una attivita’ di ‘Doposcuola’ per quei ragazzi che non hanno la possibilita’ economica di avere un sostego scolastico e, comunque, per ragazzi che rischiano di cadere in devianze e dipendenze.

Frate Stefano Invernizzi, francescano
(bratstefano@rambler.ru)

Calendari e agendine dei Frati Francescani

I Frati Francescani hanno preparato anche per l’anno 2012 i tradizionali calendari e agendine, illustrati dalla Suora Clarissa, Chiara Amata.

Come gli scorsi anni, Bratskij mir (Mondo fraterno: il gruppo che segue e sostiene le attività dei Frati Minori di San Pietroburgo) chiede di collaborare nella diffusione e nella vendita di questi allegri e utili strumenti che invitano a vivere il tempo con letizia e speranza, per un mondo … più fraterno

Calendari e agendine serviranno concretamente, anche per il prossimo anno, a sostenere la preziosa presenza dei Frati Minori in San Pietroburgo di cui si racconta ogni mese nella rivista Viesti.

Da tempo alcuni amici di Bratskij Mir sono già collaboratori preziosi nella distribuzione dei calendari e delle agendine presso associazioni con cui sono in contatto, o amici, parenti, colleghi, parrocchie, clienti … Si possono infatti organizzare banchi vendita oppure il calendario e l’agendina possono divenire un simpatico omaggio natalizio. Vuoi aiutarci anche tu?

Questo, infatti, può essere un bel regalo che entra nelle case in occasione del Natale e vi rimane poi … per tutto l’anno.

L’offerta richiesta è di 7 euro per il calendario e di 3 euro per l’agendina.

Per la consegna e il pagamento concorderemo le modalità.

Aspetto una tua risposta (al mio indirizzo e-mail gianna.gi@infinito.it o telefonicamente al numero 349/8739685) e, se sì, indicami il quantitativo che ritieni utile: anche un numero piccolo è … una goccia importante per fare un oceano!

Gianna Ramoni

Terre di mezzo eventi So Critical So Fashion Claudia E Fabio

Nasce nel 2007 all’interno della omonima casa editrice a seguito del grande successo del progetto “Fa’ la cosa giusta! – fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili”, la cui edizione nazionale si tiene a Milano dal 2004, mentre le edizioni locali hanno messo radici a Trento, Parma, Genova. Lo staff è composto da 9 giovani professionisti (età media 30 anni) in grado di progettare e gestire ogni aspetto riguardante un evento “sostenibile e responsabile”: dalla logistica alla comunicazione, dagli sponsor ai social media, dalla gestione dei volontari alla grafica, dalle relazioni istituzionali ai progetti con le scuole

Terre di mezzo Eventi si occupa di consumo critico e innovazione sociale (“Circuito Fa’ la cosa giusta!”), moda (“Critical Fashion” – www.criticalfashion.it), responsabilità sociale e terzo settore (“Faccia per Faccia” – www.facciaperfaccia.org), sovranità alimentare (“Kuminda” – www.kuminda.org), turismo urbano (“visite guidate alla Milano nascosta”), esclusione sociale (“La notte dei senza dimora”), economia verde (Gli aperitivi della green economy – www.apegreen.org), bambini e creatività (“Laboratorio di scrittura creativa”

Premio ‘Casato Prime Donne’ La dedica di Carla Fendi per Montalcino

Acqua e Vino, Stefano Carlucci .JPGMontalcino, 7 settembre 2011

La dedica di Carla Fendi per Montalcino

Ecco le parole che rimarranno per sempre nei vigneti di Brunello di Montalcino come ricordo di Carla Fendi vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ 2011

 

Carla Fendi, Presidente Onorario della Maison Fendi e mecenate della cultura, è stata scelta come vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ 2011. Il premio che viene assegnato ogni anno a Montalcino a chi valorizza la presenza femminile nella società e nel lavoro. E Carla lo fa, e lo ha fatto, in modo esemplare portando la moda italiana a grandi traguardi internazionali e recentemente impegnando denaro e tempo nel restauro del teatro Caio Melisso e nella rinascita del Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Come è tradizione la vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ detta una dedica che viene scritta su un cippo di travertino e collocata lungo un sentiero nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne. Si tratta dell’azienda che promuove il premio e rappresenta una bandiera per l’enologia al femminile essendo la prima in Italia con un organico interamente in rosa.

Il percorso in cui viene collocata la dedica è nella campagna patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, dove i vigneti di Sangiovese Brunello e gli antichi insediamenti rimandano a un’armonia antica fra l’uomo e la natura. Negli anni hanno lasciato qui i loro pensieri personaggi emblematici dell’universo femminile come Carla Fracci, Kerry Kennedy, le volontarie del telefono rosa e, lo scorso anno, l’astronauta Samantha Cristoforetti.

Carla Fendi ama la campagna tanto da festeggiare nell’azienda agricola delle nipoti, Maria Silvia e  Ilaria Venturini Fendi , le sue nozze d’oro con Candido Speroni, che ha conosciuto durante una vacanza a Pian Castagnaio, ai piedi del monte Amiata , un luogo a cui tuttora Carla Fendi è molto legata perché è il luogo del loro primo incontro. Per lei questa terra non è dunque sconosciuta ed è sicuramente amata. Da questa familiarità e da questo affetto per le donne e il loro destino futuro, per la campagna toscana e il suo destino futuro scaturisce questa bellissima dedica:

 
“E’ sacro, e da proteggere con ogni cura, tutto ciò che dalla fatica e dal lavoro dell’uomo è trasformato fino a divenire arte e bellezza, come questa impareggiabile terra senese e i suoi prodotti, per il geniale talento e l’appassionata, tenace operosità della sua gente, a me così cara.

Carla Fendi”

 

 

Villa de Varda, è una storica cantina e distilleria del Trentino.

Villa de Varda, è una storica cantina e distilleria del Trentino.

Produce grappe da 5 generazione e vini da ben quattro.

E’ una piccola realtà ricchissima di storia, tutta testimoniata dal museo visitabile in sede a Mezzolombardo, composto da 1.600 pezzi ed attrezzi antichi riguardante l’arte della grappa, del vino e dell’agricoltura in Trentino.

Ogni pezzo è sapientemente restaurato, numerato e catalogato, per far vivere agli ospiti una vera emozione enologica “passata”. La raccolta è patrocinata dal Ministero dei Beni Culturali.

E’ una tappa d’obbligo per molti turisti e per tutti gli amanti delle belle cose di un tempo.

Le grappe sono prodotte tutte col metodo tradizionale discontinuo e lavorate con il metodo brevettato de Varda, donando così ai distillati una indiscussa caratteristica morbida, ricchezza d’aroma e tipicità dal vitigno (tipo d’uva) notevole.

Molte produzioni di grappe, rimangono nelle sale d’invecchiamento nei piccoli contenitori di vari legni pregiati (le barrique) per ammorbidirsi ulteriormente ed assumere i caratteristici profumi, aromi e sensazioni delle vere “grappe riserve” (o grappa barricata).

La cantina di proprietà Campo Maseri, produce ottimi vini trentini, spesso citati sulle più note ed autorevoli guide del buon bere internazionale.

Vengono proposti tra i tanti, vari Teroldego Rotaliano doc, il vino Trentino per eccellenza. La culla del Teroldego è la Piana Rotaliana, nel cuore della quale troviamo proprio la sede storica (e museo) della Villa de Varda e Campo Maseri.

Non resta davvero altro che degustare i prodotti e visitare la distilleria, la barricaia, la cantina col museo.

 

Lonza di maiale alla birra Isaac Baladin – Cose Buone

Ingredienti
700 gr di lonza di maiale
120 gr di prosciutto cotto Branchi
½ Litro di birra Isaac Baladin
3 Cucchiai di olio extra vegine di oliva Opera Mastra Ursini
1 cipolla
1 Dl di brodo
1 Cucchiaino di senape
prezzemolo tritato
Sale e pepe I Gusti vegetali di Ferri 

Preparazione
Prendete la carne e farcitela con il prosciutto cotto, poi legatela e fatela rosolare in una padella dove avete fatto soffriggere la cipolla tagliata sottile, salate e pepate, poi sfumate con la birra e il brodo, coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per 1 ora. Una volta cotto, fatelo intiepidire e poi tagliatelo a fette  e tenetelo da parte. Nel frattempo frullate il fondo di cottura, mettete il prezzemolo tritato e il cucchiaino di senape.

Servite in tavola l’ arrosto con il suo fondo di cottura.

Cose Buone – Alimentari e Prodotti Tipici

Piazza G. Mazzini 13

Polesine di Pegognaga (MN)

Telefono 0376 525270 c

info@cosebuoneweb.com

 

La notte rosa con Mattia Vezzola degustazione vini rosati in abbinamento ai Cibi Rari e Prezios- Polesine di Pegognaga (MN)

Venerdì 23 settembre 201

Si presentano

“siamo orgogliosi ad invitarVi alla serata con Mattia Vezzola e i vini rosati della sua Cantina Costaripa in abbinamento ai Cibi Rari e Preziosi di Longino & Cardenal.

Venerdì 23 settembre 2011 alle ore 21,00 iscriviti alla:

” Notte Rosa ” con Mattia Vezzola.

Una festa privata, sotto il portico di Cose Buone per 40 di Voi che si prenoteranno per passare una serata con i vini rosati della Cantina Costaripa. Il ” Miglior Enologo ” del 2004, ovvero Mattia Vezzola, enologo anche di Bellavista, cenerà con noi e ci racconterà la sua esperienza di vita e di lavoro ma anche del progetto ” La vigna in rosa ” il colore che ama di più. Lo Chef Giorgia Cremonesi, del Laboratorio San Martino,  ci preparerà tutti i piatti della serata, cucinati selezionando gli ingredienti dal prestigioso catalogo della Longino & Cardenal. A completare in dolce la serata ci penserà il nostro pasticciere di fiducia, Ivan Buzzi della Pasticceria San Benedetto.

Proponiamo la serata a 30,00 euro a partecipante, e Vi chiediamo una mail di conferma per chi vorrà esserci: non mancate alla prima notte rosa della Vostra vita ….”

 Cose Buone – Alimentari e Prodotti Tipici

Piazza G. Mazzini 13
Polesine di Pegognaga (MN)
Telefono 0376 525270 c
info@cosebuoneweb.com

Azienda Agricola Canneto- Vino Nobile di Montepulciano

Azienda Agricola Canneto si estende sul pendio occidentale di Montepulciano, nei pressi della stupenda chiesa di San Biagio, e ha alle spalle una lunga tradizione vitivinicola. Con l’acquisto, i nuovi proprietari hanno inteso restaurare gli edifici nel r…ispetto della vocazione viticola, costruendo una nuova cantina, comperando macchinari, impianti e attrezzature, curando e ringiovanendo le viti egli olivi. Il podere misura 48 ettari, 26 dei quali sono coltivati a vigneto, 16 di questi ettari sono riservati alla produzione del Vino Nobile. Le viti sorgono su terreno marnoso frammisto a ghiaia, sito ad un’altitudine tra 350 e 400 m sul mare. I vigneti sono principalmente orientati verso sud e la coltivazine e a cordone orizzontale. Ulteriori 4 ettari sono riservati agli olivi per la produzione dell’olio d’oliva extra vergine.