ITS insieme per un innovativo Progetto di Ricerca, condotto dai giovani Corsisti dell’Istituto Coneglianese

ITS insieme per un innovativo Progetto di Ricerca, condotto dai giovani Corsisti dell’Istituto Coneglianese
La collaborazione tra Pubblico e Impresa, una risorsa imprescindibile per la valorizzazione dell’eccellenza Territoriale e delle nuove Professionalità del settore enologico: Tervilli, Preside dell’ITS Cerletti di Conegliano e Rosanna Carpenè, Presidente della Fondazione ITS insieme per un innovativo Progetto di Ricerca, condotto dai giovani Corsisti dell’Istituto Coneglianese

Presentazione a Vinitaly, 7 aprile, ore 10,30 Pad. 5 Stand B5

Un progetto di ricerca che nasce da un’ispirazione di Rosanna Carpenè – neo Presidente della Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Nuove Tecnologie per il Made in Italy del comparto Agroalimentare e Vitivinicolo – convinta che le nuove Generazioni, ricche di idee ed energie, possano contribuire significativamente a tracciare sin d’ora il futuro del Prosecco D.O.C.G. La risposta dell’ITS Cerletti di Conegliano è stata entusiasta, immediata ed efficace, raccogliendo così la sfida e stigmatizzando l’occasione del progetto per capitalizzare la nuova esperienza all’interno del proprio percorso formativo, teso e destinato a partorire le professionalità del domani: titolato “CARPENE’.…Generazioni DOCG”, rappresenta la nuova forma di interlocuzione e interazione tra un Istituto Pubblico e un Impresa, fortemente coinvolte nella valorizzazione, promozione e sostegno dell’eccellenza territoriale e delle connesse dinamiche economiche, sociali e professionali.
Una vera e propria indagine conoscitiva che – svolta dagli studenti del Corso per Tecnico Superiore per il controllo e la gestione della qualità e della sicurezza nel settore agroalimentare e vitivinicolo dell’Istituto Cerletti, coordinati dal Professore Payaro, docente dell’ITS – si è avvalsa di varie metodologie di studio e di analisi, i cui risultati saranno presentati Lunedì 7 aprile al Vinitaly alle 10.30, presso lo stand di Carpenè Malvolti (Pad.5 Stand B5).
“La mia Famiglia – commenta Rosanna Carpenè, Presidente della Fondazione e Quinta Generazione della dinastia più longeva della spumantistica Italiana – si è profusa e dedicata costantemente per l’affermazione del Prosecco sin dal 1868 e ha saputo interpretare con professionalità e lungimiranza, generazione dopo generazione, quei mutamenti e quelle innovazioni che hanno supportato in modo fondamentale lo sviluppo dell’immagine del Prosecco, oltre ad amplificarne il successo su scala internazionale, quale prodotto simbolo ed eccellenza del Territorio Trevigiano. Così come han fatto i miei predecessori e ancora oggi mio padre Etile – aggiunge Rosanna Carpenè – anch’io desidero contribuire in tal senso e attraverso il coinvolgimento della Fondazione, che ho l’onore di presiedere, ho pensato di affidare ai professionisti nonché consumatori del domani, lo studio di come le nuove generazioni e il mercato attuale percepiscono il prodotto Prosecco. E’ una ricerca che vuole rivolgersi sia agli operatori del settore sia ai neofiti che ai consumatori stessi, nell’intento di addivenire insieme all’identificazione del profilo e della portata storica del “fenomeno Prosecco”.
Nella fattispecie, la ricerca – condotta da tre gruppi di lavoro formati dai corsisti dell’ITS – ha coinvolto consumatori di varie province del Triveneto e non solo, soffermandosi su diversi aspetti quali la percezione della comunicazione, la collocazione fisica della categoria Prosecco nei punti vendita, l’impatto del packaging, le fasce di prezzo oltreché le abitudini di consumo e la conoscenza stessa del prodotto. Tre i filoni di indagine a campione, quindi, di cui due orientati al consumatore e uno al mercato: il primo ragiona sull’immagine del Prosecco e su come il prodotto viene percepito dai consumatori in termini di notorietà e apprezzamento, il secondo ambisce a delineare il profilo del “consumatore tipo” del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. – in particolare chi lo consuma e con quale frequenza, i canali di acquisto e le tipologie più richieste – mentre il terzo fotografa il visual merchandising del prodotto, ovvero il posizionamento negli scaffali della GDO, l’assortimento, la presenza dei marchi e il relativo posizionamento di prezzo.

“La collaborazione tra la Scuola Enologica Cerletti e l’Azienda vitivinicola Carpenè Malvolti – spiega la Preside dell’ITS Cerletti di Conegliano Damiana Tervilli – ha radici molto profonde nel tempo. La famiglia Carpenè, infatti, si è impegnata sin dal 1876 – anno di istituzione della prima Scuola Enologica d’Italia proprio a Conegliano – al progresso e al mantenimento dell’insegnamento enologico nel territorio coneglianese e circostante. Questa collaborazione, consolidatasi nel corso dei decenni, ha portato il Cerletti ad essere centro di un polo della cultura enologica, cui partecipano anche l’Università di Padova, Veneto Agricoltura ed il Centro di Ricerca in agricoltura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, riconosciuto e invidiato a livello nazionale ed internazionale. Nel 2010 poi il Cerletti ha intravisto la possibilità di ampliare l’offerta formativa, proponendo ad enti locali e aziende di costituire la Fondazione Istituto Tecnico Superiore “Nuove tecnologie per il made in Italy”, con lo scopo di offrire una formazione rivolta oltre che al settore enologico, a tutto il comparto agroalimentare. Anche in questa occasione il sostegno dell’azienda spumantistica non è venuto meno, così come è ulteriormente dimostrato dall’impegno profuso in prima persona da Rosanna Carpenè, anche in quest’ultima innovativa forma di interazione tra Territorio, Istituzione Pubblica ed Impresa. Grazie a questo rinnovato impegno, gli studenti ITS hanno potuto sviluppare un progetto coordinato direttamente dall’Azienda, che verrà presentato al prossimo teatro enologico di Verona. Gli studenti avranno così la possibilità di acquisire ulteriori competenze, spendibili nel mondo del lavoro, e confrontarsi con le eccellenze dell’Imprenditoria di settore”.

Appuntamento, quindi, al Vinitaly per la presentazione sia della ricerca dell’ITS sia della nuova Strategia di Comunicazione della Carpenè Malvolti, che Rosanna Carpenè introdurrà ufficialmente, con l’obiettivo di sottolineare personalmente come le relative determinazioni strategiche abbiano tratto nuova linfa proprio dalla stessa ricerca e risultino altresì coerenti con le dinamiche evolutive dell’innovativa strategia aziendale, che aveva già avuto il suo esordio durante la scorsa kermesse fieristica.

Ufficio Stampa Carpenè Malvolti SpA
Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.
pressoffice@carpene-malvolti.com
www.martecomunicazione.com – www.carpene-malvolti.com

ITS insieme per un innovativo Progetto di Ricerca, condotto dai giovani Corsisti dell’Istituto Coneglianeseultima modifica: 2014-04-04T14:16:10+02:00da vinipassione1
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.