Braciole al vino – Angelamaria

Braciole al vino – Angelamaria

Ingredienti
4 braciole di maiale
salvia
rosmarino
uno spicchio d’aglio
vino bianco secco
burro
sale
pepe.

Preparazione
Fate un trito di: salvia, rosmarino e aglio, e, disponete questo trito, su entrambi i lati delle braciole.
Adagiate la carne, in una teglia da forno, imburrata: salate, pepate, coprite a livello, con il vino, e passate la teglia in forno, a temperatura di 180 gradi, per circa 30 minuti e servite.

Share

Campari & vodka- Ufficio stampa Aperol

wvodkabassa.pngQuesto accostamento ricco di personalità non delude le aspettative dei più esigenti. Un cocktail dedicato a  chi,  alle note fruttate, preferisce un gusto più pieno e corposo che solo la vodka può regalare

Ingredienti
1 parte Campari
1 parte Skyy vodka

Preparazione
Shakerate gli ingredienti con ghiaccio e versateli poi in una coppetta da cocktail precedentemente raffreddata

D’Antona&Partners
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it
 

Share

Campari grapefruit – Ufficio stampa Aperol

wgraipfruitbassa.pngIdeale per chi ama incondizionatamente l’aroma deciso del bitter. Qui, a fondersi sono il gusto secco di Campari e il sapore insostituibile del succo di pompelmo, per dar vita a un accostamento inaspettato e sorprendente.

Ingredienti
1 parte Campari
3 parti succo di pompelmo

Preparazione
Preparate il cocktail direttamente in un bicchiere juice con del ghiaccio. Guarnite con una fetta d’arancia.

D’Antona&Partners
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it

Share

Hamburger al barbera- Angi

Hamburger al barbera- Angi
Ingredienti
4 beefburger surgelati
un bicchiere di vino barbera (meglio se invecchiato)
2 cucchiai di farina bianca
1 cucchiaio d’olio
25 gr di burro
sale
pepe.
Preparazione
Fate scongelare gli hamburger e infarinateli. In una padella, fate rosolare l’olio e il burro: adagiatevi gli hamburger, fateli cuocere circa 5
minuti per parte e salate. Versate il vino, cospargete un po’ di pepe macinato al momento e lasciate restringere la salsa.
Togliete la carne dal recipiente, deglassate il fondo di cottura con un po’ di acqua tiepida, distribuite questa salsa sugli hamburger e servite.
Share

Cervo in salmi

Cervo in salmi

Ingredienti
cervo a pezzi
vino
brodo
burro
cipolla
bacche di ginepro
chiodi di garofano
pepe
sedano
carote
rosmarino
salvia
alloro

Preparazione
Ricoprite la carne col vino
Lasciate la carne 24 orea  marinare nel vino con verdure e aromi
Togliete la carne dalla marinatura,  rosolatela nel burro,aggiungete le verdure  e la marinatura e  fate sfumare, terminate la cottura della carne aggiungendo all’occorrenza del brodo

Share

Stracotto al vino bianco – Giuseppe G

Stracotto al vino bianco – Giuseppe G
Ingredienti
1 kg di pernice
7 canne di sedano
7 carote
4 cipolle
2 bottiglie di prosecco
1 ramoscello di rosmarino
1 ramoscello di salvia
farina
brodo

Preparazione
Infarinate la carne.
Soffriggete la cipolla con il burro.
Rosolate la carne, aggiungete il vino ed il brodo fino a coprire totalmente la carne.
Cuocete per 5 o 6 ore
Togliate la carne a pezzi.
Frullate il sugo.
Servite con la polenta.

Share

Campari fresh- Ufficio stampa Aperol

wfreshbassa.pngUn cocktail unico e rinfrescante, adatto a qualunque ora del giorno.

Ingredienti
2 parti succo d’ananas
1 parte Campari
½ parte succo di limone

fresh.jpgPreparazione
Shakerare tutti gli ingredienti e poi versarli in un bicchiere juice con ghiaccio. Guarnire con ananas fresco.

D’Antona&Partners
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it

Share

Americano un grande classico sempre trendy – Ufficio stampa Aperol

americano.pngCocktail ufficiale dell’I.B.A (International Bartending Association), è un classico evergreen che unisce al gusto dolce amaro di Campari il sapore deciso del Vermuth. Il cocktail nacque a Milano con il nome di Milano- Torino, che richiamava l’origine dei due ingredienti principali: è stato ribattezzato Americano in onore dei turisti americani estimatori del drink durante il proibizionismo.

Un cocktail che conquista al primo sorso. Chi lo assaggia una volta, difficilmente riuscirà a smettere di godere del suo accostamento di sapori.

Lo sapevi che…

Nonostante il nome, l’Americano è preparato con prodotti italiani: Cinzano Rosso, Campari e soda e fu inventato a Milano. Secondo alcuni il primo Americano sarebbe stato servito nel 1860 a Milano come variante del famoso cocktail Milano_Torino. Altri collegano il suo nome a quello del pugile Primo Carnera, detto appunto l’americano dopo una vittoria conseguita a New York.

Ingredienti
1 parte Campari
1 parte Vermouth Cinzano rosso
1 parte soda

Preparazione
Preparate direttamente il cocktail in un bicchiere highball con del ghiaccio. Guarnite il tutto con una fetta d’arancia.

D’Antona&Partners
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it

Share

Campari mint spritz – Ufficio stampa Aperol

mint.pngUn’evoluzione del Campari spritz, arricchito da un tocco di menta e cranberry.

Ingredienti
1 parte Campari
1 parte succo di cranberry
3 parti prosecco
5 foglie di menta

Preparazione
Versate gli ingredienti in un bicchiere da vino. Aggiungete le foglie di menta e girate dolcemente.

D’Antona&Partners
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it

Share

Lepre in umido

Lepre in umido

Ingredienti
1 lepre
alloro
1 bottiglia di salsa di pomodoro
romsmarino
dragoncello
bacche di ginepro
2 cipolle
1/2 litro di vino rosso fermo

Preparazione
Lasciare a marinare la carne con il vino, verdure  e le spezie 24 ore.
Mettere la carne con tutta la marinatura, in pentola aggiungete la salsa e cuocere lentamente per 3 ore

Share

Lonza di maiale alla birra Isaac Baladin – Cose Buone

Lonza di maiale alla birra Isaac Baladin – Cose Buone

Ingredienti
700 gr di lonza di maiale
120 gr di prosciutto cotto Branchi
½ Litro di birra Isaac Baladin
3 Cucchiai di olio extra vegine di oliva Opera Mastra Ursini
1 cipolla
1 Dl di brodo
1 Cucchiaino di senape
prezzemolo tritato
Sale e pepe I Gusti vegetali di Ferri

Preparazione
Prendete la carne e farcitela con il prosciutto cotto, poi legatela e fatela rosolare in una padella dove avete fatto soffriggere la cipolla tagliata sottile, salate e pepate, poi sfumate con la birra e il brodo, coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per 1 ora. Una volta cotto, fatelo intiepidire e poi tagliatelo a fette  e tenetelo da parte. Nel frattempo frullate il fondo di cottura, mettete il prezzemolo tritato e il cucchiaino di senape.

Servite in tavola l’ arrosto con il suo fondo di cottura.

Cose Buone – Alimentari e Prodotti Tipici

Piazza G. Mazzini 13

Polesine di Pegognaga (MN)

Telefono 0376 525270 c

info@cosebuoneweb.com

 

Share

Da Bule Ricetta d’autore ll Peposo….nato all’Impruneta dai tempi del Brunelleschi …..alle nostre tavole

Da Bule Ricetta d’autore ll Peposo….nato all’Impruneta dai tempi del Brunelleschi …..alle nostre tavole

L’Impruneta, paesino tra Firenze e Siena, accanto a San Casciano e al Bargino, pieno di luce, di olivi e di verde, è famoso per la produzione del cotto, una terracotta toscana, rossiccia, famosa in tutto il mondo, cha ha lastricato mille e mille palazzi, chiese, piazzali; in questo luogo dalla terra rossa è legata la nascita di un piatto della tradizione toscana: il peposo

Il peposo è un piatto a base di carne, cotta …in forno a fuoco moderato (proprio come si fa per la terracotta) con pochi condimenti ed un quantitativo a dir poco generoso di pepe, da cui deriva il nome. Il peposo è, quindi, la tipica esemplificazione della cucina toscana: ingredienti ottimi, cotture semplici, condimenti giusti per esaltare e non coprire il gusto di questa cucina che potrebbe sembrare essenziale ma che invece è ricca e ricercata nella scelta delle materie prime e nel totale rispetto della loro natura nel cucinarli
Ma anche la terracotta ha avuto un ruolo nella creazione di questo semplice e gustosissimo piatto; infatti, sono stati proprio i fornacini (gli addetti alla cottura dei mattoni nelle fornaci) che hanno creato il peposo: in un angolo della fornace, là dove non avrebbe dato fastidio al loro lavoro, mettevano un tegame di coccio con tutti gli ingredienti affogati nel vino; dopo circa cinque ore il piatto era pronto.
Ma la creazione di questo piatto è legata, tra la storia e la leggenda, anche alla costruzione della cupola della Cattedrale di Santa Maria in Fiore, il Duomo di Firenze: si narra infatti che, al tempo del Brunelleschi, i fornacini addetti alla cottura dei mattoni facessero largo uso di questa pietanza.
Evidentemente il pasto, il pepe ed il vino contribuirono ad ottimizzare il lavoro degli operai esaltando la bellezza dell’opera del Brunelleschi…

Il piatto, come già sottolineato, è semplice, il gusto è fortissimo. Gli ingredienti pochissimi e del territorio, scelti con cura: la carne è del muscolo, normalmente utilizzato per lo spezzatino, meglio se spezzatino di chianina; il vino è quello del territorio, un Chianti che con la sua struttura supporta ed esalta la carne che, cuocendo immersa nel vino, ne assorbe l’aroma e diviene morbida, mentre il vino al contempo smorza il gusto forte della carne. Aglio, pepe e aromi, a completare, devono ovviamente essere di qualità

La chianina non ha bisogno di grandi presentazioni: si tratta di un bovino di taglia molto grande tipico della Val di Chiana che dà carni ottime, molto magre e saporite (è la razza da cui si ricava il taglio della bistecca alla fiorentina).

Infine il Chianti, il vino che più rappresenta la Toscana.
Il Chianti D.O.C.G. è prodotto nei territori delle province di Arezzo, Firenze, Pisa, Pistoia, Prato e Siena, territori che si presentano con caratteristiche colline a grandi terrazze con vallate attraversate da fiumi, quindi un prodotto del territorio che sposa bene il peposo non solo durante la cottura ma anche come accompagnamento in tavola

La lista degli ingredienti è essenziale, pochi i prodotti, semplicissimo il metodo di cottura, eppure il peposo ha diverse versioni, un gioco di aromi e spezie, la quantità del pepe, il vino, sono tante le versioni, da paese a paese…..

Ricetta d’autore de
DA BULE AL BARGINO
Ingredienti (per 4 persone)
1 kg di muscolo di chianina
1 litro di Chianti rosso
1 cucchiaio di pepe nero macinato
5 spicchi d’aglio (vestito…come si dice a Firenze)
8 fette di pane toscano
un mazzetto di salvia e rosmarino
sale qb
Preparazione:
Disporre il muscolo tagliato a dadi non troppo piccoli in una pentola di coccio, aggiungere gli spicchi d’aglio senza levare la camicia, il sale, il mazzetto di odori e il pepe. Coprire con il vino e far cuocere a calore moderato, in forno (circa 150°C) o sul fornello, fino a che la carne non risulti estremamente morbida, avendo cura di coprire il recipiente.
Occorreranno almeno 4 ore di cottura lenta, a fuoco basso.
Tostare le fette di pane, in forno o sulla griglia, disporle in un piatto e versarci sopra il peposo.
Servire ben caldo

Share

Campari splash – Ufficio stampa Aperol

wsplashbassa.pngUn cocktail perfettamente bilanciato, dove si miscelano in modo unico il gusto deciso di Campari con gli aromi fruttati di fragola e arancia.

Ingredienti
1 parte Campari
2 parti succo di fragola
1 parte succo d’arancia

splash.jpgPreparazione
Shakerare tutti gli ingredienti e poi versarli in un bicchiere juice con ghiaccio. Guarnire con fragola fresca.

D’Antona&Partners
Via San Vito, 7
20123 Milano
tel. +39 02 8545701
cel. +39 348 9349773
tel. diretto +39 02 85457048
fax. +39 02 85457077
http://www.dantonapartners.it

Share

Cinghiale – Eleonora

Cinghiale – Eleonora

Ingredienti
1 kg  o 1 kg  e1/2 di carne di cinghiale
1 litro di vino rosso fermo e secco
1 cipolla
chiodi di garofano
alloro
rosmarino
sale
pepe

Preparazione
Mettete in frigorifero a macerare per 24/48 ore  il cinghiale con  vino ed aromi avendo l’accortezza di girarlo di tanto in tanto.
Pelate una cipolla, tagliatela a pezzetti.
Tagliate la carota
In padella soffriggete in olio la cipolla, una volta rosolata aggiungete la carota tagliata a dadini, rosolate la carne giratele la carne da tutte le parti una volta rosolata e aggiungete  la marinatura, abbassate la fiamma, mettete il coperchio e cuocete per diverse ore
A cottura ultimata frullate il sugo e servite con polenta calda

Share

Coppa di maiale al vino – Valerio

Coppa di maiale al vino – Valerio

Ingredienti
1 kg di coppa di maiale
bacche di ginepro
1/2 litro di vino rosso
sale
pepe
rosmarino

Preparazione
Sul fondo del tegame mettete un letto di rosmarino, sistemateci sopra la carne, irrorate con vino, qualche bacca di ginepro, sale e pepe.
Mettete il coperchioe cucoete a fiamma bassa finoa che la carne non si sarà cotta

Share

Filetti di sogliola al Vermut – Angelamaria

Filetti di sogliola al Vermut – Angelamaria
Ingredienti
4 filetti di sogliola (circa 450 g)
burro
prezzemolo
pangrattato
vermut
sale e pepe
Preparazione
Imburrate leggermente una pirofila nella quale i quattro filetti di sogliola possano stare ben distesi.
Appoggiate i filetti, alternando le parti larche con quelle strette, in modo da coprire con essi il fondo.
Tritate finemente le foglioline di un mazzetto di prezzemolo.
Mescolate il trito in una ciotola, con 2 cucchiaiate di  pangrattato. Cospargete i filetti di pesce con questa
mistura. Salate e pepate generosamente. Irrorate con un decilitro di vermut. Infiochettate di burro. Passate nel forno,  già scaldato a 200°, e cuocete il pesce per circa 10 minuti.
Servite i filetti caldissimi, irrorandoli con il loro fondo di cottura
Share

Leprottini- Adriano

Leprottini- Adriano

Ingredienti
2 leprottini
2 cipolle
1 carote
1 litro di vino rosso fermo
alloro
1 goccio di brandy
rosmarino
dragoncello
bacche di ginepro
olio
farina

Preparazione
Lasciate a marinare la carne con 1/2 litro di vino e le spezie 24 ore.
Togliete la carne dalla marinatura e tagliatela a pezzi
Passate la carne nella farina
Tagliate carote e cipolle.
In una padella rosolate cipolle e carote, aggiungete la carne sfumate con il restante vino, un goccio di brandy, regolate sale e spezie cuocete a fiamma bassa e poi a cottura ultimata frullate il sughettof

Share

Lepre selvatica

Lepre selvatica

Ingredienti
1 lepre
2 cipolle
1/2 litro di vino rosso fermo
alloro
1 spicchio di aglio
romsmarino
dragoncello
bacche di ginepro

Preparazione
Lasciate a marinare la carne con il vino, verdure  e le spezie 24 ore.
Mettere la carne con tutta la marinatura in pentola e cuocere lentamente per 1 o 2 ore

Share